Home arrow Contributi&Agevolazioni
 
Contributi finanziari & agevolazioni fiscali

…..Ha inoltre introdotto inoltre il divieto (a partire dal 2010) di commercializzare elettrodomestici appartenenti alle classi energetiche inferiori alla classe A e (a partire dal 2011) delle lampadine ad incandescenza e degli elettrodomestici privi di interruttore dell’alimentazione dalla rete elettrica. Infine ha subordinato il rilascio del permesso a costruire dal 2009 all’installazione di impianti fotovoltaici.

Dal 1 gennaio 2008 al 31 dicembre 2010 è riconosciuta una detrazione d’imposta, pari al 55% delle spese sostenute per gli interventi volti al contenimento dei consumi energetici, effettuati su edifici esistenti, da ripartire in cinque quote annuali di pari importo ed entro un limite massimo di detrazione variabile in funzione della tipologia di dei lavori eseguiti.

Le differenze sostanziali rispetto a quanto previsto nelle Finanziarie 2007 e 2008 e rispettivi decreti DM 19 febbraio 2007 e DM 7 aprile 2008 riguardano unicamente le spese sostenute a partire dal 2009.
 
- Per le spese 2009- 2010 si distinguerà la procedura perché:
1. sarà necessario inviare una comunicazione, per sola conoscenza, all’Agenzia delle Entrate;
2. la detrazione sarà ripartita in cinque anni (anziché 3-10 anni)
 
- Entro 30 giorni dall’approvazione della Legge di Conversione:
1. saranno resi disponibili i modulo per la comunicazione all’AdE;
2. verrà pubblicato un decreto di natura non regolamentare di modifica del DM 19 febbraio 2007 al fine di semplificare le procedure e di ridurre gli adempimenti amministrativi a carico dei contribuenti.

Soggetti ammessi alla detrazione:
• Le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
• Gli enti pubblici e privati che svolgono attività commerciale
• Le società semplici
• Le associazioni tra professionisti
• I soggetti che conseguono reddito di impresa (persone fisiche, società semplici e società di capitali)


I soggetti indicati possono fruire della detrazione a condizione che sostengano le spese e che queste siano rimaste a loro carico. Inoltre devono possedere o detenere l'immobile in base ad un titolo idoneo che può consistere nella proprietà o nella nuda proprietà, in un diritto reale o in un contratto di locazione, anche finanziaria, o di comodato.
Interventi agevolati:

Riqualificazione energetica di edifici esistenti che conseguono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto a determinati valori.



 
 
da LA STAMPA Torino
 
Home
Azienda
Le nostre realizzazioni
Energie rinnovabili
Prodotti
I servizi Nature Power
Quadri normativi
Contributi&Agevolazioni
Formazione
FAQ
Link
Contatti
Termini e condizioni





 
 
 
 
da LA REPUBBLICA Roma Privacy terms Top 100 solar