Home arrow Contributi&Agevolazioni
 
Contributi finanziari & agevolazioni fiscali

Interventi agevolati:

Riqualificazione energetica di edifici esistenti

1. Per questa tipologia di intervento non viene specificato quali opere o quali impianti occorre realizzare per raggiungere le prestazioni energetiche indicate. L'intervento, infatti, e' definito in funzione del risultato che lo stesso deve conseguire in termini di riduzione del fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale.
2. L'intervento deve essere effettuato su edifici esistenti senza menzionare le "parti o unità di edifici esistenti". La formulazione adottata porta a ritenere che l'indice di risparmio debba esse calcolato in riferimento al fabbisogno energetico dell'intero edificio e non a quello delle singole porzioni immobiliari che lo compongono.

Interventi agevolati:

1. Gli interventi sull’involucro di edifici esistenti riguardanti strutture opache verticali delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno e verso vani non riscaldati che rispettano i requisiti di trasmittanza termica U di 0,37 W/m2K per la zona climatica E.
2. Gli interventi sulle finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno e verso vani non riscaldati che rispettano i requisiti di trasmittanza termica U di 2,5 W/m2K, per le zone E.
3. L’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda per usi domestici e industriali, per le piscine, le strutture sportive, le case di ricovero e cura, gli istituti scolastici e le università.

Interventi agevolati:

1. Gli interventi, di sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione.
2. La trasformazione degli impianti individuali autonomi in impianto di climatizzazione invernale centralizzato con contabilizzazione del calore e le trasformazioni degli impianti centralizzati per rendere applicabile la contabilizzazione del calore. E’ escluso il passaggio da impianto di climatizzazione invernale centralizzato per l’edificio o il complesso di edifici ad impianti individuali autonomi.

Edifici interessati:

1. La detrazione interessa i fabbricati appartenenti a qualsiasi categoria catastale (anche rurale) compresi, quindi, quelli strumentali.
2. Una limitazione a tale ampia accezione e' data dalla circostanza che gli edifici oggetto degli interventi devono essere esistenti (escludendo, pertanto, dall'agevolazione gli interventi effettuati durante la fase di costruzione dell'immobile).
3. La prova della esistenza dell'edificio sia fornita dall'iscrizione dello stesso in catasto, oppure dalla richiesta di accatastamento, nonché dal pagamento dell'ICI, ove dovuta.

Gli edifici devono presentare specifiche caratteristiche:

1. essere già dotati di impianto di riscaldamento, presente anche negli ambienti oggetto dell'intervento;
2. nelle ristrutturazioni per le quali e' previsto il frazionamento dell'unita' immobiliare, con conseguente aumento del numero delle stesse, il beneficio e' compatibile unicamente con la realizzazione di un impianto termico centralizzato;
3. nel caso di ristrutturazioni con demolizione e ricostruzione si può accedere all'incentivo solo nel caso di fedele ricostruzione, ravvisando nelle altre fattispecie il concetto di nuova costruzione. Restano quindi esclusi gli interventi relativi ai lavori di ampliamento.



 
 
da LA STAMPA Torino
 
Home
Azienda
Le nostre realizzazioni
Energie rinnovabili
Prodotti
I servizi Nature Power
Quadri normativi
Contributi&Agevolazioni
Formazione
FAQ
Link
Contatti
Termini e condizioni





 
 
 
 
da LA REPUBBLICA Roma Privacy terms Top 100 solar